Parte settima – La Vida sarà…

  • Bepi: La Vida sarà un centro civico pieno di vita o un mediocre, scadente ristorante deserto gestito da un dilettante improvvisato
  • Paola: Sarà un altro ristorante come tanti ne sono stati aperti in questa città, in ogni spazio disponibile e anche non disponibile: carbone, carobere, busi da sorzi, sottoscala, androni, sottoporteghi, mezzanini e anche sui “roof” cioè sui tetti (coppi?)
  • Silvia: Sarà di nuovo la comunità “vidana” con i bambini dentro e fuori che giocano e pattinano, con gli scrittori che presentano i libri, la musica, il cinema e le risate. E il busto in marmo di Bastianello benefattore (in vita)!
  • Emerenziana: La Vida rimarrà il luogo in cui ognuno può esprimere la propria originalità e creatività senza pregiudizio alcuno.
  • Chiara: La Vida sarà il primo tentativo di lancio, basta raddrizzare il tiro e il prossimo bersaglio avrà una lunga tenuta.
  • Mario: La Vida sarà bella come sempre, se avrà una buona compagnia, quella dei suoi abitanti, che sono sempre lì, in campo, ad aspettarla.